Radici italiane e cuore argentino: ecco la passione del Birrificio Belgrano

Milano, così come tutta la Lombardia, stupisce continuamente per il fermento che si muove attorno ai birrifici artigianali locali. Il Birrificio Belgrano è, tra i tanti, sicuramente uno tra i più dinamici ed innovativi, alla ricerca di continue sperimentazioni, mosse dalla passione e da tanta voglia di crescere. Nato su iniziativa di Mariano Javier Giunta, il birrificio ha mosso i suoi primi passi sul mercato nella primavera 2015, arrivando presto ad ipotizzare nuove strategie di sviluppo, tra cui una campagna di crowdfunding per la produzione di distillati a base birra e l’attivazione del franchising Belgrano Beerstrò. L’attenzione e la passione sono sempre rimaste focalizzate sul locale di produzione di Milano Rho Fiera e sulle birre che, mese dopo mese, si sono affinate ed arricchite in una gamma davvero interessante. Abbiamo incontrato Mariano, che ci ha illustrato con passione e cordialità gli aspetti più evidenti ed anche quelli meno conosciuti della sua azienda.

Mariano, partiamo dalla “Fase 0”: come è nato il tuo progetto d’impresa e perché ami definirlo un connubio di genio e passione italo-argentina?

Il progetto è nato per seguire il mio desiderio di creare un prodotto che tramandasse la tradizione della mia famiglia argentina, più precisamente di mio nonno Nicolas, che quando io ero piccolosi divertiva a creare le sue bevande, da me definite “intrugli”, fra cui le birre,a Buenos Aires. Dopo un periodo di analisi del mercato della birra artigianale in Italia, ho quindi deciso di intraprendere questo “viaggio” di passione, alchimia e artigianalità, dall’Argentina all’Italia.

Belgrano nei suoi quasi 5 anni di attività è cresciuto molto ed ha sempre mantenuto una strategia molto dinamica per cogliere il favore dei consumatori ed avvicinare nuovi clienti: quali sono state le tappe fondamentali?

All’inizio della produzione la nostra strategia è stata quella di creare due tipologie di birra che potessero rivelare le caratteristiche principali del nostro birrificio, e cioè creare prodotti di qualità, molto beverini e con gusto non troppo eccessivo, perciò abbiamo creato le ricette della birra stile lager Anima e della birra stile bock Spirito, da cui il nostro claim: “Birra nell’anima, italiana nello spirito”.

Negli anni abbiamo seguito l’evoluzione dei sapori e dei sentori dei nostri clienti, anche tramite sondaggi mirati, e abbiamo arricchito la nostra collezione con birre artigianali dal carattere più specifico, che potessero soddisfare i diversi gusti.

Al centro della mission di Belgrano, ovviamente, vi è la birra: quali sono i segreti della qualità?

I segreti della qualitàdelle nostre birre sono nella scelta degli ingredienti, nel controllo del processo produttivo in tutte le sue fasi, e nell’attenzione alle ricette. Per noi qualità è anche trasparenza di informazioni, di qualunque tipo, che riteniamo fondamentale per accompagnare i clienti alla scoperta dei nostri sapori.

Oggi la birra italiana è fatta anche di molta moda e stravaganze… quale è la vostra filosofia?

La filosofia di Belgrano è quella di creare delle birre “gourmet”, cioè delle birre artigianali con sapori e sentori che possano abbinarsi al cibo esaltandone il gusto, senza passare mai di moda. Possiamo quindi dire che non creiamo ricette per birre di moda/ tendenza, ma cerchiamo di rimanere fedeli agli stili di birra originali e tradizionali.

La struttura aziendale è piuttosto articolata: oltre al birrificio, da inizio 2017 è attivo il locale in zona Città Studi di Milano. Quale vantaggio vi offre la possibilità di entrare direttamente in contatto con il consumatore finale delle vostre birre?

Il Beerstrò Belgrano è nato come locale pilota sia per il progetto di franchising, che per avere un confronto diretto con una clientela molto più vasta ed esperta. Nel locale possiamo creare i migliori abbinamenti fra le birre e l’offerta gastronomica, e trasferire la nostra passione a tutti coloro che hanno interesse a conoscere il nostro mondo in continuo “fermento”.

Progetti per il futuro? Come è cambiata la scena milanese della birra secondo il tuo punto di vista?

In futuro Belgrano si espanderà verso mercati esteri e amplierà la propria gamma di prodotti.

La scena milanese è in continua evoluzione per quanto riguarda il mondo brassicolo: la passione per la birra artigianale è confermata dalla richiesta continua di tale prodotto, non solo nei pub/ birrerie, ma in ogni locale milanese, piccolo, medio o grande che sia.

In questa realtà è fondamentale il nostro ruolo per soddisfare al meglio i “beer lovers” e per ampliare la loro “sete di cultura”.